Facebook Twitter LinkedIn
 
Proprietà del sale

Proprietà del sale

Le particelle di sale nebulizzate a secco nella Grotta da un apposito apparecchio (halogeneratore - Halomed), sono di dimensioni ideali per raggiungere tutte le sezioni delle vie respiratorie superiori e inferiori.

Il cloruro di sodio inalato ha un’azione detergente e battericida per l’intero apparato respiratorio e ostacola la sopravvivenza e il proliferare degli agenti patogeni che sono causa di numerose infezioni, come pneumococchi e stafilococchi. 

Il sale inoltre è in grado di far funzionare al meglio la “clearance muco ciliare e cioè quell’insieme di piccole ciglia di cui sono dotate le cellule che tappezzano le vie respiratorie che, con movimenti molto frequenti, regolari e coordinati, trasportano il sottile strato di muco che le ricopre verso il cavo orale: si ottiene così una continua detersione dell’intero albero respiratorio. Nel muco, infatti, restano intrappolati virus e inquinanti atmosferici.

Al mare, se si soggiorna in località caratterizzate da litoranei scogliosi, si ha la possibilità di inalare naturalmente l’aria marina. Il sale fa sì che avvenga quell’aumento della produzione di muco nasale e di espettorazione che si verifica soprattutto nei primi giorni di permanenza in questi luoghi. Dopo poco tempo il naso si asciuga e non gocciola più, e i linfonodi del collo hanno modo di tornare in uno stato di quiescenza e riducono progressivamente il loro volume: ecco perché ai bambini classificati una volta come “linfatici” era consigliato il soggiorno marino.

Una risposta favorevole al trattamento nella grotta è anche quella riscontrata nelle problematiche dermatologiche infatti il sale a contatto con la pelle svolge una funzione di detersione e disinfiammatoria adatta a problemi come dermatiti e psoriasi le quali trovano un ambiente sfavorevole al loro sviluppo e mantenimento.